Festa dell’albero – la storia e tre progetti creativi

Home page  /  Festa dell’albero – la storia e tre progetti creativi

Festa dell’albero – la storia e tre progetti creativi

18 Nov 2019 - News

Il 21 novembre in Italia si festeggia la Giornata Nazionale degli Alberi, il momento perfetto per ricordarci della loro straordinaria importanza per la vita dell’uomo e per la qualità dell’aria sul nostro meraviglioso pianeta.

Nell’antica Roma gli alberi erano celebrati con riti religiosi e i boschi erano spesso consacrati alle divinità.

Basti pensare all’antica Festa Lucaria, un’importante festa romana dei boschi sacri che ti tiene in luglio.

Negli Stati Uniti l’Arbor day venne istituito nel 1972 con lo scopo di dedicare un giorno all’anno alla piantagione di alberi, per creare una coscienza ambientale nella gente e incrementare il patrimonio forestale nazionale.

In Europa la “Giornata nazionale dell’albero” nasce nel 1898 con lo scopo di accrescere il rispetto verso l’ambiente e la natura: in Italia la Festa è stata in seguito istituzionalizzata con la “Legge forestale” del 1923.

In Italia la Giornata nazionale degli Alberi, come oggi la conosciamo, è stata codificata dalla Legge n.10 del 14 gennaio 2013 che invita per i Comuni sopra i 15.000 abitanti a piantare un albero autoctono per ogni nato a partire dal 16 febbraio 2013 in una zona limitrofa.

Cosa possiamo fare noi?

Cogliamo l’occasione di parlarne con i nostri bambini, ricordandoci che i piccoli da sempre amano la natura e sottolineando la grande importanza che essa ha per noi e per il nostro pianeta.

Possiamo fare una piccola lista di “cose buone” da fare per l’ambiente e promettere di rispettarle.

Per esempio:

– Impegnarsi nella raccolta differenziata.

– Ricordarsi di non sprecare: spegniamo la luce quando non si usa, chiudiamo l’acqua quando non serve e rinuciamo a qualcosa di superfluo (tipo un nuovo giocattolo o un vestito che non ci serve realmente).

– Aboliamo l’usa e getta: abbiamo tanti oggetti che possono essere lavati e riutilizzati, usiamo quelli.

– Continuate voi…

Per fissare questi concetti cogliamo l’occasione di parlarne realizzando qualcosa di creativo, un lavoretto che rimanga a ricordarci l’importanza che gli alberi hanno per noi.

Ve ne propongo tre:

 

1_ Il mandala delle stagioni.

A partire da una base tonda per torte (ma potete anche ritagliare un cartoncino, andrà bene comunque) disegniamo i nostro alberello che seguirà il ritmo stagionale: primavera, estate, autunno, inverno.

 

2_ L’albero della vita di Klimt.

Lo disegniamo con i pennarelli utilizzando i suoi simboli: la spirale, l’occhio Divino, l’uccello nero della Morte, triangoli e cerchi concentrici. Un tutorial per accompagnare i bambini dentro l’opera del grande artista viennese. Un momento di storia dell’arte divertente e creativo.

 

3_ Mandala degli alberi.

Con la griglia di base utilizzata per il lavoretto “Mandala farfalle” oggi vi propongo un video-tutorial per disegnare alberi diversi: querce, pini, pioppi,salici e anche baobab!

Ti è piaciuto questo articolo?

Non dimenticare di dare un’occhiata ai corsi completi di arte e immagine: percorsi annuali divisi per fasce d’età, per fare arte con i bambini.

risorse didattiche arte

Arte e Immagine per la scuola

Sul portale troverai tante risorse didattiche per la scuola primaria e dell’infanzia, per aiutare il lavoro di ogni maestra o genitore che vuole fare arte con i bambini!

 

 

Tag:, , , , , , , , , , ,